Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /www/htdocs/w0178257/travelyourplan.com/wp-content/plugins/wordpress-23-related-posts-plugin/recommendations.php on line 242

Ciao a tutti, è da un po’ che non ci facciamo sentire, eccovi un piccolo aggiornamento. Il 10 febbraio abbiamo proseguito il nostro viaggio verso Khon Kaen. Questa città è situata a tre ore di macchina a nord di Nakhon Ratchasima. Il viaggio lo abbiamo fatto in minivan, e come sempre, non abbiamo nulla da ridire sulla puntualità thailandese. A Khon Kaen abbiamo visitato un altro tempio, il Phra Mahathat Kaen Kakhon (non preoccupatevi, nemmeno noi riusciamo a ricordare questo nome). La particolarità di questo edificio è che si sviluppa su 9 piani e offre una splendida vista sulla città e sul lago. Oltre a ciò, abbiamo fatto una passeggiata in città, ma non molto di più, dato che anche a Khon Kaen le temperature erano considerevoli. Ciò che ci ha colpito qui nell’Isan, e che ci ha anche fatto riflettere, sono i centri commerciali per niente economici e soprattutto sovraffollati. Ci sono così tante persone che trascorrono il pomeriggio nei centri commerciali e non riusciamo a immaginare come questo possa funzionare. Mangiare, bere e fare la spesa non è per niente economico qui, come fa la gente del posto a permettersi così tanto lusso? O magari non se la passano così male come pensiamo noi? Per puro caso, un pomeriggio ci è capitato di incontrare un signore svizzero che ormai vive nell’Isan da 10 anni con la moglie tailandese, e ci ha rivelato che la gente del posto vive giorno per giorno. All’inizio del mese spendono praticamente tutto ciò che hanno guadagnato, godendosi così la vita. Verso la fine del mese chiedono un prestito a seconda di ciò che vogliono permettersi, e così via via la cosa si ripete ogni mese. Da un lato affascinante, ma impossibile per noi svizzeri vivere in questa maniera. Un misto di entrambe le culture sarebbe l’ideale.

I pomeriggi li abbiamo trascorsi in piscina, programmando come andare avanti con il nostro percorso. L’idea era di proseguire per Sukhothai e dopo per Chiang Mai. Il viaggio da Khon Kaen a Sukhothai dura 5,5 ore e in qualche modo… mhhh… chissà per quale motivo, improvvisamente ci abbiamo pensato e ripensato e abbiamo deciso di andare direttamente a Chiang Mai. Forse è l’Isan o forse siamo noi… non lo sappiamo. Questa regione, per quanto bella sia, purtroppo non ci ha presi e in termini di cibo non ci ha convinti per niente. Non c’è il cibo thailandese che conosciamo noi. Forse è il cibo dell’Isan, il vero cibo thailandese. Forse quella che noi conosciamo come cucina thailandese è soltanto «cucina turistica».Inoltre nulla era scritto in inglese (e non solo per ciò che riguarda il cibo, ma in generale). Fatto sta che in questa regione, Roger si è trasformato in un vegetariano, il che naturalmente è stato anche un argomento di conversazione per noi e quindi nei prossimi giorni riconsidereremo il nostro consumo di carne. Così abbiamo prenotato un volo da Khon Kaen verso Chiang Mai e abbiamo detto addio all’Isan.

Bye Bye Isan.

Welcome Chiang Mai!

Ed eccoci arrivati. Qui a Chiang Mai ci sono un sacco di turisti, abbiamo potuto degustare di nuovo il nostro amato curry e inoltre con le persone si può comunicare meglio. Sono venuti a galla tanti ricordi, visto che siamo stati qui nel dicembre 2016 e in quell’occasione avevamo anche incontrato amici. Che bello riscoprire le strade e i caffè che una volta avevamo già visitato.

Quello che va anche detto, naturalmente, è che il mercoledì mattina abbiamo fatto i bagagli in tutta tranquillità, abbiamo fatto colazione, siamo andati in aeroporto, abbiamo volato, siamo atterrati e abbiamo preso l’autobus per raggiungere l’alloggio tutto con grande calma, pace e tranquillità. Che bella giornata. Siamo incredibilmente grati per questa pace che ci è stata donata e che ci sia stato concesso di trascorrere una giornata come questa.

A Chiang Mai ci restano sei settimane prima di lasciare la Thailandia. Molto tempo, che useremo anche per ridare a Emilia un po’ di routine. Infatti, abbiamo deciso di affittare un appartamento. Sì, avete letto bene, affittiamo un appartamento. Così, giovedì 15 febbraio siamo stati in giro tutto il giorno per Chiang Mai in cerca di un appartamento. Ci piace tanto andare a vedere appartamenti nuovi, ed è stato davvero emozionante cercarne uno insieme fuori dalla Svizzera. Il primo ci è piaciuto tantissimo (sia la posizione come anche le attrezzature) e anche il prezzo era buono, e così siamo passati il giorno seguente per sistemare l’amministrazione e il sabato ci siamo trasferiti. Ora possiamo cucinare di nuovo noi e offrire alla piccola i suoi piatti preferiti. Lei adora i pomodori, i broccoli, e naturalmente pasta, pasta, pasta… con la mano si accarezza il pancino pieno… è meravigliosa. Per i prossimi giorni progettiamo una visita al museo tridimensionale, forse faremo un tour per conoscere meglio la cucina thailandese, visiteremo i templi e andremo alla scoperta delle migliori caffetterie. Consideriamo questo appartamento come la nostra base e il vantaggio sta anche nel fatto che non dobbiamo portare tutto con noi se facciamo una gita di qualche giorno. Per il momento vi salutiamo ci faremo sentire con i momenti salienti su Chiang Mai. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu