Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /www/htdocs/w0178257/travelyourplan.com/wp-content/plugins/wordpress-23-related-posts-plugin/recommendations.php on line 242

Il minimalismo come stile di vita e la riduzione dei rifiuti sono argomenti che abbiamo affrontato già a casa, soprattutto in relazione al nostro viaggio. Anche in passato abbiamo spesso guardato documentari sulla riduzione dei rifiuti e discusso spesso su questo argomento. Per quanto riguarda il minimalismo, già a casa avevamo messo in pratica qualcosa, vale a dire smistare a dovere l’appartamento, vendere o regalare diversi oggetti o mobili. Ci siamo separati dalle cose inutili, ma non le abbiamo gettate nel bosco, bensì abbiamo organizzato un mercatino dell’usato in casa e uno lo abbiamo organizzato fuori casa. Sul sito Tutti abbiamo venduto qualcosina e altre cose le abbiamo portate alla stazione di riciclaggio, come si usa fare in Svizzera. Al momento abbiamo immagazzinato il resto degli oggetti e dei mobili, i quali entrano in un container di 2,5 × 4 metri, affittato a Bösingen con un volume totale di 20 mc. Oltre agli zaini e le cose nel container non possediamo più nulla. Sicuramente si potrebbe anche avere di meno. Ci sono persone che possiedono solamente un totale di 100 oggetti o anche meno. Per noi al momento impensabile e per adesso siamo contenti così. Sarà tutto da vedere, se al nostro ritorno riprenderemo ad accumulare oggetti oppure se smisteremo ancora di più.

L’argomento riduzione dei rifiuti diventa per noi sempre più considerevole. Soprattutto se si parla di rifiuti di plastica. In Svizzera ci sono già degli ottimi spunti, come ad esempio i sacchettini monouso di plastica che non vengono più distribuiti gratuitamente ma che bisogna pagare. Cosa che al momento qua in Thailandia è impensabile.

Però cari svizzeri, la domanda di plastica è tuttavia notevole. Ogni anno in Svizzera si producono 100 kg di rifiuti in plastica pro capite – più del triplo rispetto alla media europea.

«La Thailandia e i rifiuti di plastica» un capitolo nero. In Thailandia ci sono definitivamente troppi rifiuti di plastica. Punto primo, in parte questi rifiuti vengono prodotti dai turisti. Punto secondo, non sono solo i molti turisti a produrre rifiuti. Noi pensiamo che siano la mancanza di soluzioni alternative, come anche la poca informazione ad essere i veri problemi. Inoltre sta ai politici e alle industrie cambiare qualcosa e cambiare il modo di pensare. Durante le ultime otto settimane siamo stati quasi giornalmente in un supermercato o al 7-Eleven e ogni volta immancabilmente la spesa viene messa in uno o più sacchetti di plastica. Decine di volte abbiamo già svuotato e riconsegnato i sacchetti alla cassa. Cerchiamo di produrre meno rifiuti di plastica possibile, anche se è davvero difficile rinunciarci completamente, soprattutto qua in Thailandia, dove ci sono poche alternative. Per la spesa portiamo con noi sempre il nostro zaino e per 95 baht (circa 3.- CHF) abbiamo comprato delle cannucce di bambù. Qua consegnano ad ogni bevanda minimo una cannuccia in plastica. Gli yogurt sono la cosa peggiore. Qualche giorno fa, abbiamo preso un pacco da quattro yogurt al supermercato. Arrivati a casa lo abbiamo spacchettato e dentro c’erano la bellezza di cinque cucchiaini in plastica. Ma per cosa, ci siamo chiesti!

La settimana scorsa siamo stati in una caffetteria che promuove prodotti regionali e dappertutto abbiamo letto che le bevande le servono con cannucce di bambù. Se poi al pagamento, si aggiungono 50 baht, puoi tenere anche la cannuccia. Noi, motivatissimi, abbiamo ordinato uno smoothie e cosa servono? Cannucce in plastica! Non abbiamo visto una sola cannuccia di bambù in tutta la caffetteria. Abbiamo poi fatto qualche ricerca e sul sito facebook abbiamo visto alcune foto con le famose cannucce di bambù, però impacchettate nella plastica. Forse non hanno del tutto capito. Conclusione: ottima l’idea ma la realizzazione lascia molto a desiderare.

Anche in Thailandia ci sono delle alternative:

Bambus-Strohhalme
Cannucce di bambù
Behälter aus Blech
Contenitori in alluminio
Wasser-Auffüllstation
"stazione" acqua potabile
Smoothies im Glas mit Bambusröhrchen
Smoothies in bicchieri di vetro con cannucce di bambù
Cannucce di bambù

E noi?

A casa non siamo riusciti a mettere in pratica coerentemente la riduzione di plastica e di immondizia, ma ci confrontiamo molto con questo tema. Se qua osserviamo le spiagge e le montagne di immondizia, soprattutto quelle di plastica, si diventa un pochino riflessivi. Questo argomento ci ha preso molto e ci accompagnerà sicuramente durante le prossime settimane.

Vi faremo sapere… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu